L’Equity Value rappresenta il reale valore della società, sul quale vengono determinate le percentuali azionarie dei singoli soci. L’Equity Value si calcola a partire dall’Enterprise Value, come differenza tra l’Enterprise Value e la Posizione Finanziaria Netta.
La Posizione Finanziaria Netta, che viene quasi sempre definita dopo aver riclassificato lo stato patrimoniale della società, è data dalla formula: disponibilità liquide (cassa + disponibilità su conti correnti) + crediti finanziari (a breve e lungo termine) – debiti finanziari (a breve e lungo termine).
Nel calcolare l’esatto ammontare dell’Equity Value vengono molto spesso introdotti principi di carattere negoziale, infatti capita spesso che nel corso della trattativa emergano elementi per calcolare una “posizione finanziaria netta modificata”, che quindi differisce dal calcolo standard sopra esposto.
Nel caso di valutazione finanziaria di imprese da anni sul mercato o di startup, quindi, possono essere diversi gli elementi in grado di modificare l’Equity Value in sede negoziale, variando così sensibilmente il prezzo di acquisto della società da parte dei compratori.